Balenciaga, Giambattista Valli, Paul and Joe, Pascal Millet Primavera Estate 2018

Balenciaga Primavera Estate 2018

"Dopo le ultime stagioni, potevo sentirmi frenato dagli omaggi", ha detto il direttore creativo di Balenciaga Demna Gvasalia. “Voglio essere più Demna. Qualcosa di più vizioso per la Primavera Estate 2018. Gotico, in un certo senso. La moda è un riflesso del modo in cui viviamo. Volevo avere la sensazione che qualcosa di pericoloso stesse per accadere ". E indicò i tacchi a spillo appuntiti con le cinghie pesanti e chiodati che catturarono il suo umore.
È evidente che si trattava di una collezione Balenciaga molto più vicina alla pratica che Demna Gvasalia aveva portato nel mondo con il suo marchio, Vetements. Mostrandosi in un luogo cavernosamente buio, ha riconfigurato abiti archetipici, passando per camicie a righe da uomo, tartan punk, gonne a matita da signora, T-shirt, giacche utility e vestaglie. Ben presto, divenne evidente che i pileup degli indumenti non erano solo una questione di stratificazione.

BALENCIAGA-SS-2018-Runway-Magazine-Paris-FW Primavera Estate 2018

Giambattista Valli Primavera Estate 2018

Giambattista Valli ha incanalato influenze di genere incrociato con una collezione ispirata a una grande storia d'amore. Valli ha detto di essere stato ispirato dalla storia d'amore tra l'artista italiano Mario Schifano e la scrittrice Nancy Ruspoli, e da come entrambi sono cambiati a seguito della loro relazione: la principessa italiana si è tagliata i capelli, mentre Schifano ha iniziato a vivere in un palazzo rinascimentale. Valli ha deciso di raccontare la storia attraverso i vestiti, individuando una manciata di elementi chiave dal guardaroba del pittore - una camicia a losanghe, pantaloni kaki o jeans - e scoprendo come fonderli nel suo guardaroba ultra romantico.

GIAMBATTISTA-VALLI-SS-2018-Runway-Magazine-Paris-FW Primavera Estate 2018

Paul e Joe Primavera Estate 2018

Sophie Mechaly di Paul & Joe ha oscillato tra il glamour degli anni Settanta e il minimalismo degli anni Novanta per la primavera, con capi in denim a tinta unita che convivono con ricchi tessuti floreali. Torna a Las Vegas!

PAUL-E-JOE-SS-2018-Runway-Magazine-Paris-FW Primavera Estate 2018

Pascal Millet Primavera Estate 2018

Pascal Millet nell'atteggiamento “Candido” di Voltaire. Ha letteralmente seguito l'insegnamento del "Candido" di Voltaire, dove è scritto che si deve "coltivare il proprio giardino". "Mi è piaciuta l'idea", ha detto il designer nel backstage dopo lo spettacolo, spiegando di aver riletto il libro di recente. Gli ha fatto sognare le immagini di una giovane donna francese, con stampe floreali, che si prende cura del suo giardino o legge lì.

PASCAL-MILLET-SS-2018-Runway-Magazine-Paris-FW Primavera Estate 2018