CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018

Questo martedì 3 ottobre 2017 al Grand Palais, Karl Lagerfeld presenta la collezione prêt-à-porter CHANEL Primavera Estate 2018 all'interno di un arredamento di rocce e acqua che evoca le Gorges du Verdon, un famoso canyon con più cascate situato nel sud della Francia.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista

In questa stagione, il designer scrive una storia dai toni acquatici. Una tavolozza iridescente di arcobaleno, oro e argento scintillanti che riecheggiano i riflessi del sole e della luna sulla superficie dell'acqua, stampe aqua nebulose in blu e bianco, verdi rigogliosi, rosa delicati e sfumature vibranti intrise dell'energia della natura, avvolgono la primavera -Siluetta estiva.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista

Definita da spalle larghe, descritte come “rotolanti” da Karl Lagerfeld, o da alettoni, la linea strutturata è addolcita da una fluidità eterea. Dal tweed lurex alla seta liscia, dallo chiffon al pizzo e alle gocce d'acqua riccamente ricamate, ogni volta è una questione di gioco tra luce e acqua. Un gioco che tocca anche i materiali: la pelle è abbinata al tweed su reggiseno e minigonne, patchwork di tweed avvolgono abiti dai colori vivaci. Abiti e giacche larghe sono in tweed intrecciato allungato con frange che tremano come alte piante acquatiche mentre abiti-cappotto scorrono con scintillanti fili di lurex. La giacca dell'abito è abbinata a pantaloni cropped in toni organici, con un abito cucito geometricamente, o una gonna corta cangiante rifinita con treccia intrecciata.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista

Contrasti rigorosi ed elastici, corti e lunghi… Le camicette XL in chiffon bianco, annodate con una sciarpa scout, si indossano con minigonne dritte. I tubini in chiffon senza spalline con plissettatura in parquet sono rifiniti con balze diafane in coquillé. Un richiamo alla leggerezza e alla morbidezza è illustrato dagli abiti in pizzo stropicciato, sfilacciato o in seta plissettata. Abiti in chiffon waffled ricamato con pendenti di cristallo accompagnano abiti con pieghe, altri in nastri e rete con maniche a balze che ondeggiano come onde.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista

Con il suo umorismo elegante, Karl Lagerfeld accessoria la donna CHANEL con cappellini a tesa larga, mantelle, guanti senza dita, stivali da pioggia e stivali da coscia in plastica trasparente. Gli orecchini a goccia d'acqua sono accompagnati da sautoir e collane di perle cristalline. Sulle braccia, le borse si indossano in accumulo e diventano impermeabili: in questa stagione, la borsa GABRIELLE di CHANEL è in PVC “agugliato” e in gomma mentre la borsa BOY CHANEL è in PVC cangiante. Come bozzoli protettivi, le shopper trapuntate in PVC trasparente portano pochette in pelle e piccole mantelle antipioggia fungono da trench per tutte le borse.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista

Una tela spalmata stampata con il logo e le camelie veste borse sportive mentre il nylon sfumato e goffrato adorna le shopper XXL. Piccoli zaini alternano PVC e vernice. Le borse 11.12 impreziosite da paillettes cangianti color pastello rispondono alle minaudières in plexiglas cristallo, ricamate con paillettes riflettenti o interamente fasciate in strass.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista

Gli ambasciatori G-dragon, Marine Vacth, Caroline de Maigret, Anna Mouglalis, Liu Wen e Alessandra Mastronardi, le attrici Monica Bellucci e Clémence Poesy, i cantanti Ibeyi, nonché Cindy Crawford e Inès de la Fressange hanno applaudito la creatività di Karl Lagerfeld per la collezione Ready-to-Wear Primavera-Estate 2018 di CHANEL.

CHANEL Pret a porter Primavera Estate 2018 di Runway Rivista