Claudia Cardinale “Dressing a Star” da Sotheby's Parigi

Claudia Cardinale “Dressing a Star” da Sotheby's Parigi. A luglio Sotheby's ha organizzato un'asta assolutamente eccezionale: vestizione di Claudia Cardinale.

Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista

Sotheby's a Parigi ha recentemente svelato il guardaroba di Claudia Cardinale, che celebra la moda italiana dalla fine degli anni '1950 fino all'inizio degli anni '1980. Di 130 pezzi, ci sono capi indossati dall'attrice nella sua vita quotidiana, così come in alcuni dei suoi grandi ruoli cinematografici e in eventi cinematografici internazionali tra cui gli Academy Awards a Los Angeles e Venezia, Cannes e Berlino festival cinematografici. Julia Guillon, specialista di moda di Sotheby's, sceglie dieci dei suoi punti salienti da questa vendita spettacolare.

Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista

Sotheby's è lieta di annunciare la vendita del guardaroba di Claudia Cardinale. Tutti la ricordano come l'affascinante icona degli anni Sessanta e pluripremiata star del cinema internazionale, ma è meno conosciuta per il suo gusto per la moda. Oggi Sotheby's svela un lato meno conosciuto del talento di Claudia Cardinale con la vendita della sua collezione.

Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale all'apertura dell'asta di Sotheby's a Parigi di Runway Rivista
Claudia Cardinale all'apertura dell'asta di Sotheby's a Parigi di Runway Rivista

In una mostra e un'asta pubblica, che si svolgeranno online dal 28 giugno al 9 luglio, Sotheby's celebrerà la moda italiana dalla fine degli anni Cinquanta ai primi anni Ottanta, periodo in cui Parigi non aveva più il monopolio dei couturier e le loro controparti italiane erano venendo alla ribalta. Saranno in vendita 1950 capi couture e prêt-à-porter, tutti creati dai principali designer italiani dell'epoca tra cui Emilio Schuberth, Roberto Capucci, Irene Galitzine, Barocco e Balestra, oltre alla casa parigina Nina Ricci, che vestiva regolarmente l'attrice negli anni '1980.

Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista

La vendita sarà un'opportunità per acquistare capi indossati dall'attrice nella sua vita quotidiana, così come in alcuni dei suoi grandi ruoli cinematografici e in eventi cinematografici internazionali tra cui gli Academy Awards a Los Angeles e Venezia, Cannes e festival cinematografici di Berlino. Questi sono i materiali di cui è fatta una diva.

Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista

Tra i capi più importanti c'è un abito lungo in organza fucsia ricamato a motivi floreali di Livia, indossato da Cardinale per la sua prima apparizione al Festival di Cannes nel 1961. C'è un tubino interamente ricoperto di paillettes nere e rifinito con fiori rosa e blu , di Nina Ricci (collezione Haute Couture, autunno-inverno 1963-1964), che l'attrice ha modellato ai 37 ° Academy Awards di Los Angeles nel 1965 come presentatrice insieme a Steve McQueen.

Claudia Cardinale all'apertura dell'asta di Sotheby's a Parigi di Runway Rivista
Claudia Cardinale all'apertura dell'asta di Sotheby's a Parigi di Runway Rivista
Claudia Cardinale all'inaugurazione dell'asta di Sotheby's a Parigi con Eleonora de Gray, caporedattore di Runway Rivista
Claudia Cardinale all'inaugurazione dell'asta di Sotheby's a Parigi con Eleonora de Gray, caporedattore di Runway Rivista

Altri elementi ricordano i più grandi ruoli di Cardinale dal suo periodo di fama internazionale. Questi includono La Pantera Rosa di Blake Edwards (1963) in cui, nei panni della Principessa Dala, proprietaria di un favoloso diamante ambito da un ladro misterioso, indossa un elegante pigiama palazzo in shantung avorio ricamato con perline d'argento, di Irene Galitzine, simile a quello che compare in la vendita. Poi c'era Il magnifico cornuto regia di Antonio Pietrangeli (1964), in cui Cardinale indossa un abito da cocktail bordato di petali neri di Nina Ricci nel finale del film; Una bella coppia di Francesco Maselli (1968), in cui l'attrice appare accanto al suo co-protagonista Rock Hudson con indosso un cappotto di pelle allacciato con più cinghie; e Perso Comando di Mark Robson (1965), con Cardinale in costume da bagno nero realizzato da Cole of California, riunito con la sua co-protagonista di Il leopardo, Alain Delon.

Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista
Claudia Cardinale a Sotheby's Paris di Runway Rivista