Dolce Gabbana accusato di plagio e copia dal produttore di ceramiche Sargadelos

Dolce Gabbana accusato di plagio e copia dal produttore di ceramiche Sargadelos. Recensione di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA.

“Ancora una volta, Dolce & Gabbana sta provocando polemiche. Ma questa volta niente a che vedere con la comunità asiatica o con i legami della maison con certi opinion leader sui social media, "- inizia Triana Alonso da FashionNetwork il suo articolo sulla causa recentemente intentata dal produttore spagnolo di ceramiche Sargadelos contro Dolce Gabbana. Una cosa due grandi designer commettono errori di comunicazione, uno scherzo goffo interpretato male come una resistenza contro l'affermazione cinese, che danneggia la loro reputazione, un altro lancio non supportato e false accuse contro di loro.

Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE

Questa non è una favola, "quelli una volta" non hanno posto qui. "Opinion leader" è una parola molto grossa per Tony Liu e Lindsey Schuyler, fondatori e amministratori delegati, e anche presidenti di…. account instagram “Diet Prada”, che ha conquistato il milione di followers sputando rifiuti tossici su Stefano Gabbana. Facile! Nel 2018, quando questo "incidente" di comunicazione cinese di Dolce Gabbana ha maturato l'account Diet Prada, aveva solo un paio di migliaia di follower. Insulti personali aggressivi rivolti a Stefano Gabbana hanno reso tutto migliore… Parlando di natura umana… Nessuna critica costruttiva, nessuna analisi, Diet Prada ha pubblicato su Instagram solo insulti personali offensivi rivolti a Stefano Gabbana. E aggiungi qui i post in tutta la sua brutta diversità: le simpatiche borse Teddy Bear per bambini di Dolce Gabbana lanciate sul mercato in questo momento sono state paragonate ai giocattoli sessuali sadomasochisti senza alcun motivo. Insulti per il bene degli insulti e dei nuovi seguaci, che sono balzati alle stelle da 2mila a 2 milioni solo per questo. Non c'è da stupirsi, dopo tutto, Dolce Gabbana ha intentato una causa per diffamazione contro Diet Prada.

La nomina del nuovo CEO di Dolce Gabbana, fratello di Domenico Dolce Alfonso, ha reso le cose solo più complicate quando avrebbero dovuto essere. Concedergli un "accesso anticipato" alla direzione dell'azienda è stato un grosso errore. Per Dolce Gabbana ci sono voluti circa 40 anni per costruire un marchio meraviglioso, per Alfonso Dolce ci sono voluti meno di 2 anni per far saltare in aria l'azienda e portare l'azienda a essere bandita in diversi paesi tra cui gli Stati Uniti. Hai sentito del recente incidente relativo alla Vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris, al suo primo giorno in ufficio e alla successiva comunicazione dell'ufficio secondo cui l'amministrazione governativa degli Stati Uniti non accetterà o indosserà il marchio Dolce Gabbana, divulgate da Il guardiano? Questo deriva anche dal fatto che questa “storia cinese” non sia un pubblico fisso.

Stabilisci questo, stabilisci quello ... "Fallo e basta" - ha detto Nike. Posso andare avanti all'infinito per tutte le linee di formaggio, così tanto ammirate dal nuovo CEO fino a quando questo non affonderà nel suo cervello ristretto. Lasciare questo tipo di errori irrisolti nella comunicazione a pettegolezzi pubblici di influencer o giornali di gossip e fonti online non potrebbe danneggiare più di ogni altra cosa, cause incluse.

Nessuno è più affascinato da disegni creativi o abiti sorprendenti o ricami artistici fatti a mano, tutti hanno già dimenticato le tendenze che Dolce Gabbana ha messo sul mercato, come le sneakers con applicazioni e firme, come le vecchie etichette funky sugli abiti. 2 anni di gestione del nuovo CEO Alfonso Dolce e tutto il fascino dei favolosi spettacoli dell'Alta Moda (Haute Couture) con dipinti ad olio e disegni di antiche statue romane sugli abiti - tutto andato con il vento del gossip. A partire dall'ultima raccolta di Alta Moda “Family Affaires” presentata a dicembre 2020 che ha completamente distrutto il significato di alta moda presentando shorts in raso con fiocchi viola "drop-dead-chic" con parrucche sintetiche gialle a buon mercato, casual per i bar di bassa classe di Los Angeles.

Poi il passo successivo è stato quello delle cosiddette "soluzioni di marketing" raccolte da qualche parte nella spazzatura di New York. Non puoi semplicemente prendere "panino avanzato" e usarlo. Per cominciare, non è tuo! Il cosmetico per uomo è un altro fiasco, ma puoi dire, ok, prova a fare marketing per un nuovo prodotto. Ma raccogliendo i best seller "lanciatori di tendenze" di designer come Jeremy Scott, Philipp Plein o anche Coco Chanel per Collezione uomo stagione Autunno 2021-2022 è un grosso fallimento che ha causato a casa Dolce Gabbana un altro danno irreparabile. E per la pièce de résistance, un marketing mix scelto da LVMH / Louis Vuitton - coinvolgendo un DJ Khaled Khaled, noto anche come Beat Novacane, Arab Attack (wikipedia) da New Orleans, Louisiana per creare una capsule collection. Ottima scelta! Solo questo pensa ... oh, scusa, mancava solo questo mattone per distruggere le fondamenta dell'Alta Moda (Haute Couture o Alta Moda, non importa come tu la chiami) LA fondazione della casa di moda Dolce Gabbana.

Così oggi Dolce Gabbana si è posto come obiettivo di ogni tipo di controversia. Il produttore spagnolo di ceramiche Sargadelos ha accusato Dolce Gabbana di plagio. Diversi pezzi da Collezione uomo Primavera Estate 2021 presentato nel luglio 2020 Sargadelos accusato in "copia scandalosa" dei loro motivi geometrici. Sargadelos ha chiesto a Dolce Gabbana di ritirare gli articoli con un design simile al loro. Affermano di essere "modelli registrati e commercializzati dal 1967“. Prestare attenzione a registrati e commercializzati ... non creati!

Dolce Gabbana Men Spring Sammer 2021 vs Sargadelos di RUNWAY MAGAZINE
Dolce Gabbana Men Spring Sammer 2021 vs Sargadelos di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Sargadelos afferma di registrare il design nel 1967 in Spagna - recensione di RUNWAY MAGAZINE

Fondata nel 1806 a Cervo, in provincia di Lugo, Sargadelos è diventata una delle aziende di design e decorazione più apprezzate nel mercato. Sargadelos è un punto di riferimento della ceramica e della tradizione spagnola. “La principale eredità di Sargadelos sono i suoi modelli. E la somiglianza con le stampe di Dolce & Gabbana è del tutto esagerata ”, ha protestato un rappresentante dell'azienda intervistato da FashionNetwork. I direttori dell'azienda di ceramica hanno contattato il marchio italiano a febbraio e hanno chiesto di rimuovere alcuni pezzi e oggetti (cappelli) dal mercato spagnolo. I pezzi in questione sono considerati “somiglianti e simili a modelli depositato per decenni da Sargadelos ”. Presta attenzione a "depositato" ... e non progettato.

I direttori generali di Sargadelos hanno affermato che il motivo "Monférico", una composizione geometrica depositata da Sargadelos nel 1967, è "un motivo che è stato indistinguibile da diverse creazioni pubblicate questa stagione nella linea maschile [di Dolce & Gabbana]", agli spagnoli giornale. "Non ci importa essere un'ispirazione, ma ci rifiutiamo di essere copiati a titolo definitivo".

So FashionNetwork e diversi giornali spagnoli hanno già pronunciato il loro verdetto a Dolce Gabbana: “È davvero scandaloso il plagio di Sargadelos”. É davvero? Uno di loro si è preoccupato di controllare effettivamente prima di emettere questo verdetto?

Dolce Gabbana ha affermato che questa collezione Uomo Primavera Estate 2021 è un omaggio a Gio Ponti, architetto e artista italiano di inizio XX secolo: “La collezione Primavera-Estate 2021 di Dolce & Gabbana Homme si ispira al lavoro svolto da Gio Ponti all'Hotel Parco dei Principi. Abbiamo firmato un accordo di licenza con gli eredi di questo architetto e designer italiano, che detengono i diritti corrispondenti. "

Che ne dici di un salto nella storia? La Spagna in epoca romana antica prima di Gesù Cristo faceva parte di un impero romano. Da questo periodo provengono la ceramica e il design. Questa è la storia (raccontata in modo semplificato), curata nella cultura attraverso il tempo. È una parte dell'eredità di ogni nazione, ogni nazione in quella materia. Se qualcuno nel XX secolo come Sargadelos ha deciso di appropriarsene in Spagna, registrare un design noto dai tempi antichi non significa che sia legittimo farlo. È stato fatto nel 1967. Ma ciò non significa che questa azienda lo crei. Se ne appropriano, l'hanno preso dalla cultura spagnola. E questo design non è mai appartenuto a loro.

Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE

Così come il design di Gio Ponti. Il design è ripreso anche dalla cultura antica. Sebbene Gio Ponti abbia progettato le ceramiche per questo hotel nel 1960. The ANNO PROGETTO 1962. Nel 1962, l'ingegner Fernandes commissionò all'architetto la trasformazione in albergo dell'antico Poggio del Conte di Siracusa, costruzione tardo settecentesca, sospesa tra il golfo ei 27 ettari di parco secolare. Ponti risponde con un design sobrio e innovativo, racchiuso in un'architettura quasi assente che preferisce mimetizzarsi con i maestosi profili rocciosi in cui è inserita. All'interno, i molteplici motivi decorativi dei pavimenti in ceramica e i ciottoli bianchi e blu incastonati nelle pareti verticali formano un collage idealmente connesso ai paesaggi marini circostanti, definendo uno specifico linguaggio estetico, in cui convergono e si fondono arti diverse.

E che ne dici di trasformare questa storia in un altro modo? Un amministratore delegato di Sargadelos nel 1967 si limitò semplicemente ad appropriarsi dei progetti noti dell'italiano Gio Ponti e registrarli in Spagna? Che ne dici del CEO di Sargadelos che ha visto questi progetti durante la visita all'Hotel Parco dei Principi in Italia e ha deciso di appropriarsene? Questi disegni non erano conosciuti in Spagna. E quando tornò in Spagna nel 1965 decise di produrre le ceramiche dei disegni che vedeva in Italia? E nel 1967 decise di registrarli e commercializzarli in Spagna? Guarda attentamente le loro interviste pubbliche. In nessun momento i direttori generali di Sargadelos hanno detto di aver creato questo design, hanno detto solo che loro “Registrato e commercializzato”, ma mai creato !!! Che ne dici di quello per il turno di rivendicazione della proprietà intellettuale? Dopo tutto, chi dovrebbe essere accusato di plagio?

Quindi 60 anni dopo reclamare sanzioni da Dolce Gabbana dopo aver preso il design del designer italiano Gio Ponti è troppo inappropriato! Ma se Dolce Gabbana ha deciso di tacere e di non arrivare in pubblico con parole affettuose vedremo solo belle rovine del Pantheon di Dolce Gabbana.

Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE
Gio Ponti 1962 - Hotel Parco dei Principi - design - omaggio di Dolce Gabbana - recensione di RUNWAY MAGAZINE


Inserito da Milano, Italia.