Tendenze Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022

Tendenze Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022. Recensione di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA.

Deve essere un lieto fine, o un lieto inizio e tornare alla vita sociale "normale" dopo un anno e mezzo di distanziamento sociale e digital Spettacoli. Deve esserlo, ma lo era davvero?

Chambre Syndicale, la commissione regolatrice, fondata nel 1868, che determina quali marchi sono “vera haute couture” eliminati membri e aggiunti, considerandoli come “vera haute couture”. Quindi vediamo chi è dentro e chi è fuori.

Una cosa da notare. Il termine “Haute Couture” utilizzato come riferimento i designer che appartengono alla Federazione francese della moda, Fédération de la Haute Couture et de la Mode (FHCM), non è più in uso se non specializzati media. Anche loro, come Vogue ad esempio, non l'ha utilizzato in questa stagione, limitando il riferimento alle nuove collezioni “Couture”.

E come segue, c'è un'altra cosa da notare. Diamo uno sguardo al calendario di Haute Couture Fashion Week Autunno Inverno 2021-2022 stagione.

Designer che sono OUT

Chi manca? stilista cinese Guo Pei, ospite invitato, che ha presentato pezzi artistici assolutamente favolosi, che oggi sono esposti in molti musei d'arte nel mondo, ricami tradizionali del Tibet... lo chiami, lo stesso designer che ha disegnato l'abito per Chang'e, la dea della luna dall'animazione Netflix Over the Luna. La Fédération de la Haute Couture et de la Mode ha ritenuto che il designer non possa più essere invitato come membro e utilizzare il titolo Haute Couture per non aver rispettato alcune regole imposte dalla Federazione a tutti i membri.

Guo Pei Haute Couture Primavera Estate 2020 Settimana della moda di Parigi. Reportage speciale di RUNWAY MAGAZINE
Guo Pei Haute Couture Primavera Estate 2020 Paris Fashion Week by RUNWAY MAGAZINE

Quali regole? Potresti chiedere. Chissà, nessun dettaglio aggiuntivo dato a questa affermazione. Sappiamo le regole base dell'Alta Moda, contrariamente all'applicazione del designer: i pezzi dovrebbero essere fatti a mano con tessuti pregiati, i ricami dovrebbero essere fatti a mano, l'atelier dovrebbe avere sede in Francia. Ci sono ovviamente eccezioni per gli artisti che mostrano pezzi favolosi, come Guo Pei o Pierpaolo Piccioli per la Maison Valentino.

La Maison Valentino ha un atelier a Parigi, Francia, e pezzi di Haute Couture realizzati appositamente a Parigi. Non tutti i pezzi Couture della Maison Valentino sono stati realizzati a Parigi, alcuni in Italia, ma ancora molti pezzi realizzati a Parigi e mostrati in tutto il mondo. E ancora…. La maison Valentino non è più un membro e non sfila più alla settimana della moda Haute Couture. Valentino ha mostrato ieri a Venezia la nuova collezione couture, una settimana dopo la chiusura del calendario ufficiale.

Valentino Couture Autunno Inverno 2021-2022 by RUNWAY MAGAZINE
Valentino Couture Autunno Inverno 2021-2022 by RUNWAY MAGAZINE

Designer che sono IN

Quindi Guo Pei e Valentino sono OUT! Vediamo chi c'è! Abbiamo ovviamente un sacco di nuovi designer emergenti, che Chambre Syndicale ha considerato "molto haute couture". Ebbene, prima di invitare questi designer la Federazione dovrebbe probabilmente spiegare loro il concetto di Haute Couture, tanto per cominciare, visto che t-shirt, felpe e felpe con gli adesivi non sono esattamente Haute Couture. I designer emergenti invitati hanno iniziato le loro collezioni 1-2 anni fa, e sicuramente non hanno afferrato il concetto. Ma a quanto pare non è importante per la Federazione.

Charles de Vilmorin (francese), Aelis Couture (italiano), Julie de Libran (francese):

Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 Charles de Vilmorin (francese), Aelis Couture (italiano), Julie de Libran (francese) di RUNWAY MAGAZINE
Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 Charles de Vilmorin (francese), Aelis Couture (italiano), Julie de Libran (francese) di RUNWAY MAGAZINE

Ronald van der Kemp (olandese), Imane Ayissi (Camerun), Vaishali S Couture (indiano):

Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 Ronald van der Kemp (olandese), Imane Ayissi (camerunese), Vaishali S Couture (indiano) di RUNWAY MAGAZINE
Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 Ronald van der Kemp (olandese), Imane Ayissi (camerunese), Vaishali S Couture (indiano) di RUNWAY MAGAZINE

Speriamo che la Federazione sia contenta della sostituzione e delle scelte per i nuovi membri di Haute Couture. Oh sì, e per la "pièce de résistance" la Federazione ha fatto un onore speciale al designer 35enne di New York Kerby Jean-Raymond di Pyer Moss, e ha aggiunto 2 giorni extra, cosa mai successa prima, solo per mostrarlo.

E per la prima volta lo stilista è stato scelto per i veri valori dell'alta moda – colore della sua pelle, “Blacky, Blacky, Black” – come cantava lo stilista Kerby durante la sua sfilata. Non voglio nemmeno aprire questa lattina di scaldabiberon, mi limiterò a citare il comunicato stampa: “Come primo stilista nero a presentare sul calendario couture nei 150 anni e più di storia della Chambre Syndicale, Jean-Raymond in bilico per un momento monumentale. Il fondatore di Black Fashion Fair, Bibby Gregory, ha scritto su Twitter, l'uomo dietro il marchio, "Kerby [Jean-Raymond] non lascia nessuna porta chiusa per la prossima generazione di designer neri dietro di lui".

Kerby Jean-Raymond di Pyer Moss Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 di RUNWAY MAGAZINE
Kerby Jean-Raymond di Pyer Moss Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 di RUNWAY MAGAZINE

Oltre al messaggio molto Haute Couture annunciato durante lo spettacolo "All power to Black people", il concetto e i modelli presentati erano anche molto Haute Couture. Riflessione ed “esorcismo” del designer sulla cultura pop, kitsch conosciuta da 40 anni. Ci sono diversi designer che hanno mostrato pezzi favolosi e ingegnosi concetti di design, a partire da Franco Moschino a Jeremy Scott, e Jean-Charles de Castelbajac. Anche se mai prima d'ora questi modelli erano considerati Haute Couture o corrispondevano ai valori dell'Haute Couture.

Allora cosa è stato cambiato? Forse la risposta è molto semplice: i valori sono spariti e oggi la Federazione accetta tutti i designer di tutto il mondo che sono disposti a pagare la quota associativa, piuttosto costosa, potrei aggiungere. Forse è per questo che designer come Valentino e Guo Pei hanno deciso di andarsene perché non hanno nulla con cui relazionarsi. E questo spiega anche perché il termine "Haute Couture” non è più in uso, e oggi ogni recensione si riferisce agli stilisti e a questa settimana della moda come “couture".

E questo è perché Balenciaga ha annunciato il rilancio della linea Haute Couture, poiché la casa ha sicuramente trovato qualcuno da vestire ora. È ancora ready-to-wear, jeans e così via, ma con cappelli.

Balenciaga Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 by RUNWAY MAGAZINE
Balenciaga Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022 by RUNWAY MAGAZINE

Tendenze Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022

Sulla nota più positiva, puoi ancora vedere le collezioni dei marchi che seguono ancora alla vecchia maniera le richieste dell'Haute Couture. Leggi le nostre recensioni su ogni collezione:

Georges Hobeika Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Schiaparelli Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Dior Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Chanel Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Stephane Rolland Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Giorgio Armani Privé Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Zuhair Murad Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Jean Paul Gaultier Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Franck Sorbier Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Maison Margiela Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022
Valentino Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022

Vedi tutti i look della settimana della moda Haute Couture Autunno Inverno 2021-2022



Inserito da Parigi, Francia.