Marchi di lusso – Volgarità e Qualità

Marchi di lusso – Volgarità e Qualità. Perché Chanel, Dior, Louis Vuitton, Schiaparelli, Dolce Gabbana e tanti altri perdono la loro qualità e scelgono la volgarità. Articolo di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA.

"La creatività è l'intelligenza che si diverte!"

Albert Einstein

La nuova stagione della moda sta per iniziare. C'è anche il nuovo inizio per andare avanti, e ci sono anche pochi argomenti da vedere prima di andare oltre. Più della metà del mondo ha o sogna oggetti di lusso nel proprio guardaroba. Scarpe, borse, abiti e cappotti, cinture e occhiali da sole consegnati al mercato da brand di lusso sono altamente desiderabili e ricercati.

Diciamo che i capi di lusso sono il concetto del XX secolo, di solito arriva con un certo buon senso legato alla qualità e al design di fascia alta. Controlliamo il dizionario. La parola “lusso” ha origine dalla parola latina Luxuria, che significa esuberanza, eccesso, abbondanza. Quindi la moda di lusso è caratterizzata da prezzi elevati. Idealmente, questo prezzo elevato è giustificato dalla qualità dell'articolo, che in genere utilizzerà materiali, design e artigianalità di qualità superiore nella sua produzione. I marchi di lusso sono considerati immagini nella mente dei consumatori che comprendono associazioni su un alto livello di prezzo, qualità, estetica e rarità.

Caratteristiche di lusso - Marchi di lusso - Chanel, Dior, Louis Vuitton, Fendi
Caratteristiche di lusso – Marchi di lusso – Chanel, Dior, Louis Vuitton, Fendi

Qualsiasi marchio di lusso dovrebbe essere valutato dalle caratteristiche costitutive del lusso, che sono riassunte dai seguenti principi:

  • Piccolo: Il marchio offre prodotti che appartengono ai prodotti più costosi della loro categoria.
  • Qualità: Il marchio offre prodotti di alta gamma per sempre, che non vengono smaltiti nemmeno dopo un lungo utilizzo o un difetto, ma riparati e che spesso acquistano valore nel tempo.
  • estetica: Il brand si comporta come un dandy chic e vanitoso, che non uscirebbe mai di casa con uno stile meno che perfetto. Ovunque e ovunque si vede il marchio, incarna un mondo di bellezza ed eleganza.
  • Rarità: Contrariamente ai marchi del mercato di massa, il marchio deve limitare la sua produzione e cerca di non rivelare i suoi (alti) numeri di vendita. Il marchio è difficile da ottenere e non è disponibile in ogni momento o luogo.
  • Straordinarietà: Il marchio ha una mente e uno stile propri e i suoi prodotti offrono un “kick” e sorprendere con “l'imprevisto previsto”.
  • Simbolismo: Il marchio sta per "il meglio dal meglio per il meglio"; il suo carisma riempie la stanza, e indipendentemente dal fatto che sia di natura cospicua o sobria, nel profondo, è gonfio di orgoglio.

Le caratteristiche del lusso sono ancora in piedi?

Dopo aver controllato marketer noti come Kotler, o Kapferer, o Meffert e Lasslop, vediamo se queste identificazioni sono ancora valide:

  • Piccolo: Oh S, sta bene. Niente potrebbe cambiarlo. Anche se oltre al prezzo elevato c'è qualcos'altro che i marchi di lusso di oggi sono in grado di fornire?
  • Qualità: L'affermazione sugli eterni prodotti di punta è molto inverosimile... sfortunatamente. Prodotti proposti oggi da brand di lusso come Dolce & Gabbana per esempio, sono di bassissima qualità, e se non vengono tenuti sotto una campana di vetro “solo da guardare” e usati un paio di volte si strappano e si deformano. E come appare oggi Dolce Gabbana non si assume alcuna responsabilità per la sostituzione o la riparazione. Farò un paio di esempi nel capitolo dedicato a Qualità.
  • estetica: Questo è un argomento complicato, poiché l'estetica ha una diversa comprensione del concetto in diverse classi e gruppi sociali. E il concetto sta diventando ancora più vago quando si tratta di incarnare la bellezza e l'eleganza. Il concetto tradizionale di bellezza ed eleganza si è offuscato negli ultimi 40 anni, e le cose più brutte come i cocci oggi potrebbero essere considerate tanto belle ed eleganti quanto lo possono essere da una certa classe sociale o gruppo formato dalla preferenza nella musica o nello stile di vita. Ad esempio marchi di lusso come Chanel, Dior or Balenciaga hanno cocci in produzione di massa e disponibili in tutti i negozi. I concetti culturali di bellezza ed eleganza si sono moltiplicati negli ultimi 20 anni così tanto che oggi per alcune persone i "pantaloni grossi" sono considerati belli, e scuoterli è molto elegante - "Yo, uomo"! Quello che in passato era considerato volgare oggi è diventato la prima preferenza dei marchi di lusso. Darò molti esempi di questa preferenza nel capitolo dedicato a Volgarità.
  • Rarità: Bene, anche questa caratteristica non è più in piedi. I marchi di lusso nascondono infatti vendite elevate, ma gli articoli di lusso non sono più rari. Sono sempre disponibili, in vendita spesso tranquillamente e prodotti in serie. Esempio - Chanel le ballerine o ballerine con logo e puntale nero (design Karl Lagerfeld) sono state anno dopo anno i più venduti negli ultimi 40-50 anni, prodotte e vendute da centinaia di milioni, e sono sempre disponibili nel negozio Chanel per il prezzo 1000 € o giù di lì.
Balmain Cruise 2021 vs Chanel Yellow Sequin Scuba Jacket mostrata sulla copertina di Vogue gennaio 1991
Balmain Cruise 2021 vs Chanel Yellow Sequin Scuba Jacket mostrata sulla copertina di Vogue gennaio 1991
Jeremy Scott Autunno-Inverno 2019-2020 vs Dolce Gabbana Autunno 2021-2022
Jeremy Scott Autunno-Inverno 2019-2020 vs Dolce Gabbana Autunno 2021-2022
  • Straordinarietà: I marchi di lusso che cercano così tanto di essere creativi, offrono un "kick” e sorprendono con “l'imprevisto prevedibile”, anche se con la corsa alle vendite di massa spesso perdono tutto. Peggio ancora, i marchi di lusso oggi non esitano a copiare altri marchi e i loro prodotti che hanno avuto un enorme successo sul mercato, perdendo nel frattempo la loro identità, insieme alla qualità e all'orgoglio. Porto spesso questo argomento RUNWAY MAGAZINE ai nostri lettori. Il copy-maker più conosciuto e sfacciato è Oliva Rousteing, direttore creativo di Balmain, che annuncia le sue copie di Karl Lagerfeld, Thierry Mugler, Hermes, Jean Paul Gaultier o Pierre Cardin come sue stesse creazioni. Leggi di più a riguardo in questi articoli: “Specchio Specchio acceso Runway... " e “Balmain Cruise 2021 Resort di Olivier Rousteing “Papa Copia-Catto”. Nuovo amministratore delegato di Dolce & Gabbana Alfonso Dolce ha deciso di intraprendere questa strada di recente e le ultime collezioni sono piene di copie di Jeremy Scott, Chanel, Philipp Plein, Moncler & Pierpaolo Piccioli. Leggi di più su “Dolce Gabbana Men Autunno 2021-2022 Plagio”.
  • Simbolismo: I marchi di lusso dovrebbero rappresentare "il meglio dal meglio per il meglio". Non dovrebbe ma non lo fa più in molti casi, a causa dell'identità completamente perduta o del DNA, come lo chiamiamo noi, distacco dal significato originario del concetto creato da un fondatore e amato dal pubblico in passato. Sono molti esempi tristi. La prima che mi viene in mente è Christian Dior. Maria Grazia Chiuri, direttore creativo di Dior, ha trasformato l'alta classe del fondatore Christian Dior in nappe, frange, clobbers, motivi, semplici rivestimenti smorzati insieme in alcune giacche ispirate all'esercito, abbinate a pantofole da scimmia, cocci e stivali dell'esercito. Leggi di più in “Christian Dior Autunno-Inverno 2020-2021“. Ha portato in Dior lo stile “Bobo Italian”, che non ha nulla a che vedere con l'identità originaria, ma ha incrementato le vendite producendo le borse. La collezione uomo di Dior non è migliore. Oggi è “Dior Cactus Jack” in stile texano. “Y'all's Dior Utopia,” – ha detto Travis Scott sputando per terra, rapper, che è stato invitato a collaborare per questa collezione. Leggi di più in “Dior Primavera Estate 2022 Uomo“. Un altro triste esempio è Givenchy. Dopo la partenza del suo fondatore Hubert de Givenchy nel 2018 questo marchio ha perso completamente il suo spirito ed è andato verso il grunge abbandonando i clienti che amavano i look di classe nello stile di Audrey Hepburn. Leggi di più su questa perdita e questa triste deformazione in “Givenchy Resort 2022″.
Givenchy anni '1950 vs Givenchy anni '2020 di RUNWAY MAGAZINE
Givenchy anni '1950 vs Givenchy anni '2020 di RUNWAY MAGAZINE
Dior Primavera Estate 2022 Uomo – Dior Cactus Jack Uomo di RUNWAY MAGAZINE

Molti direttori generali di marchi di lusso oggi non capiscono che il marchio di lusso non riguarda solo il suo logo o monogramma, ma riguarda il patrimonio creativo, lo stile e uno stile riconoscibile impeccabile, qualità e design e artigianato straordinari. Il patrimonio creativo ha reso famoso e amato il marchio di lusso, nient'altro. Perdere questo è come perdere un pezzo enorme di una cultura distrutta dai barbari, o semplicemente una spina dorsale, o il significato della vita. Si comportano da barbari essi stessi, sono selvaggiamente crudeli, estremamente brutali nei confronti dell'identità e del simbolismo del marchio di lusso. La loro gestione è semplicemente primitiva e ridotta all'uso dei suoi beni come logo o monogramma per esempio su tutto ciò che potrebbe essere venduto, compresi i cappellini, o la cera e i jeans. Ma eccoci qua.

Questo articolo vorrei dedicare a questa brutale gestione barbara e mostrare esempi che qualunque sia il marchio di lusso che abbiamo oggi, non merita più attenzione, poiché non ci sono caratteristiche primarie del lusso se non i prezzi ovviamente.

Marchi di lusso – QUALITÀ

Non c'è niente di lussuoso in un'accoglienza di bassa qualità, maleducata e ignorante da parte dei servizi di assistenza clienti. Ma eccoci qua. Oggi molti marchi di lusso abbassano la qualità, la più bassa possibile, producono con produttori indipendenti in Cina, richiedono costi ridotti al massimo. Per quanto sorprendente possa essere.

Proviamo una semplice ricerca. Quando compri scarpe o occhiali al mercato di strada per 20$ o 20€ non ti aspetti davvero nulla. Non ti aspetti qualità, non ti aspetti materiali di lusso o creatività”kick”. Sai che è di plastica e tessuto economico, e va bene se dura una stagione (3 mesi). Sei sorpreso se dura più a lungo e persino felice.

Ma che ne dici di scarpe o occhiali per 900$ o 900€ da brand di lusso? Sai ancora che è una plastica, ma ti aspetti che questa plastica o tessuto sia ecologico e avanzato nella tecnologia, super confortevole ecc.kicks" di marchi streetwear come Adidas e Nike. Molto impressionante ciò che questi marchi possono fare solo con la plastica e per un prezzo molto conveniente come 120 $ o 120 €! Anche capsule collection con super creative”kick” non costano più di 300 .

Nike Move to Zero eco-concetto di RUNWAY MAGAZINE
Nike Move to Zero eco-concetto di RUNWAY MAGAZINE

Prezzo più alto che paghi per un articolo, aspettative più alte che hai. Potresti avere ancora una creatività "kick", ma non sempre. All'improvviso ti accorgi che è “così la scorsa stagione”, o l'hai visto da qualche altra parte. Come ti sentiresti se il tuo articolo di un marchio di lusso dopo averlo indossato con orgoglio un paio di volte si rompesse o si strappasse? Triste... molto triste. Normalmente seimediately vai al negozio o contatta il servizio clienti online e parla del problema. E come in passato, in un paio di giorni ricevi il tuo articolo riparato o sostituito. Paghi un prezzo alto: ottieni un servizio di lusso. Oppure, se stai ricevendo un servizio online, potrebbe essere necessaria una settimana circa prima di ricevere un nuovo articolo.

Nel negozio si ottiene un bicchiere di champagne e un nuovo paio, o mentre viene riparato da un servizio speciale interno. Ottieni anche una promozione speciale per qualsiasi articolo che desideri acquistare, tutto per la tua soddisfazione. E non importava nemmeno quanto pagavi: era una maglietta da 3000 $ o una maglietta da 150 $. Finché sei in una casa di lusso, la qualità è una priorità, il servizio è impeccabile.

Questo era in passato. Piccolo filo strappato dentro Missoni pantaloni per 850€ è stato risolto immediately (dato che proveniva da una vecchia collezione e non avevano più l'oggetto in magazzino), con immediate lavaggio a secco in casa. Ho provato con la maglietta di Dior per 150 € e filo strappato che ho fatto con un movimento goffo - servizio assolutamente favoloso. ho immediately new ti-shirt, non ho nemmeno bisogno di mostrare il mio biglietto di acquisto. La casa di lusso conosceva i suoi articoli e sapeva come gestire i clienti che acquistano anche piccoli anelli di fantasia.

Negozio di moda di servizi di lusso
Negozio di moda di servizi di lusso

Ma queste storie sono del passato. Oggi molti marchi di lusso stanno ancora cercando di mantenere lo stesso orgoglio e un servizio clienti impeccabile. Anche se la qualità dei prodotti è drasticamente diminuita. Sostentamento di marchi di lusso come Chanel e Dior è la loro pelletteria e occhiali. Quindi senza dubbio le borse, le scarpe e gli occhiali sono la prima priorità, e senza dubbio puoi acquistare borse o occhiali di questi marchi. E se c'è qualche problema anche causato da te, anche se è stato molto tempo fa, l'articolo verrà riparato.

Sebbene l'abbigliamento di Chanel e Dior è solo una “animazione” ai prodotti principali. Quindi di conseguenza la qualità dei capi prêt-à-porter è calata drasticamente: i pantaloni di cashmere dopo un paio di volte avranno delle orribili ginocchia larghe, le giacche si deformeranno, e non immaginatevi niente dell'abito Dior, è solo un semplice cotone comprato al mercato delle pulci. Quindi niente di cui fantasticare. Marchi come Zara o H&M fanno la stessa cosa.

Ma anche se hai ancora deciso di acquistare Dior or Chanel giacca e dopo un paio di volte ti sei sorpreso di come si sia deformata la giacca, ricorda il prezzo che stai pagando a questi marchi di lusso invece di acquistare a Zara la stessa cosa è per SERVIZIO CLIENTI DI LUSSO. E infatti quando ti rivolgi al issue per questi marchi di lusso il loro servizio clienti è ancora favoloso. Tutte le deformazioni saranno riparate, lavate a secco internamente, su misura se necessario con champagne per accompagnare. Ed è quello che otterrai per il prezzo. Quindi, dopo tutto, non importa (per alcuni acquirenti) se indossi o meno la giacca, sei comunque soddisfatto. stai ricevendo SERVIZIO DI LUSSO.

Ma non è così oggi per tutti i marchi di lusso. Uno dei peggiori esempi oggi è…..il vincitore è…. Dolce & Gabbana!!!!! Per quanto triste possa essere, questo marchio di lusso negli ultimi due anni non può più essere considerato in alcun modo LUSSO. Hanno ancora creatività”kicks” di volta in volta rifacendo i propri progetti degli anni '90, o riproducendo progetti di architetti (con licenza ovviamente), o persino copiando (design e concept) di altri designer.

Controllando le recensioni online rimarrai sorpreso dal numero di recensioni negative che questo marchio ha relativo alla qualità e al servizio. Gli occhiali da sole si rompono dopo averli indossati più volte, gli elementi di design cadono. Le loro famose sneakers con applicazioni e dipinti si strappano dopo un paio di volte che le indossi. Lo stesso per i loro vestiti. I punti riga si stanno bucando qua e là sulle camicette, il doppio leopardo sulle giacche nere sta uscendo... Poi pensi - ok, potrebbe essere un incidente. Non importa, adoro questo marchio, andrò in uno dei negozi e lo risolveranno senza tempo. Questo è quello che pensi...

Sneakers Dolce Gabbana, occhiali Dolce Gabbana - recensione - NESSUN SERVIZIO - BASSA QUALITÀ
Sneakers Dolce Gabbana, occhiali Dolce Gabbana – recensione – NESSUN SERVIZIO – BASSA QUALITÀ

Shhh... non dimenticare la qualità. Dolce Gabbana il marchio è come Chanel e Dior ha il suo reddito principale da occhiali, borse e scarpe. Quindi questi prodotti prodotti in serie, disponibili in tutti i negozi, e dovrebbero essere di altissima qualità, secondo il prezzo 500-900€. Questo è quello che pensi, ed è quello che ho pensato io. Anche se oggi acquisti scarpe da ginnastica da Dolce Gabbana aspettati di indossarli un paio di volte e non osare indossarli sotto la pioggia! Quindi, naturalmente, puoi essere sicuro che saranno strappati e deformati. Questa è la qualità da cui otterrai Dolce Gabbana oggi… qualcosa come le sneakers per 20€…. Allora chiediti: vale davvero la pena acquistare da questo marchio?!

E che dire del Dolce Gabbana servizio clienti potresti chiedere? C'è…. NESSUN SERVIZIO. Hai comprato - vai a casa, questo è tutto. Hai un problema? Ripara da qualche altra parte, dal tuo sarto o calzolaio, e non preoccuparti Dolce Gabbana servizio con le vostre richieste. Hai indossato i tuoi indumenti o quelli da scarpe da ginnastica, tutto qui, li hai strappati perché li usi male. Basta!

Pensi che questo sia uno scherzo? No, questa è la risposta che riceverai dal servizio clienti, condito con "Siamo spiacenti di apprendere questo inconveniente che stai riscontrando". Pensi che questa risposta si possa ottenere perché hai comprato il tuo articolo a Milano e poi provi a vedere il negozio a Parigi? No, tutti ti mandano a contattare il servizio clienti online. E non importa se hai la ricevuta o meno.

Pensi di poter ottenere qualcosa del genere perché hai appena buttato via con noncuranza la ricevuta? “Sono scarpe da ginnastica DG, ma non siamo in grado di aiutarti, perché non hai lo scontrino e anche perché è passato molto tempo e non sono riparabili.” No, anche se hai lo scontrino, anche se un paio di mesi fa hai comprato delle scarpe da ginnastica da 850€, anche se le indossavi, anche se fai foto di scatola, biglietti, etichette stampate, 10 foto di viso e profilo... otterrai la stessa risposta. NESSUN SERVIZIO! Riparati!

Il mio esperimento personale. Sono abbastanza appassionato, e ho aspettato quasi 1 mese, ha ricevuto tonnellate di email automatiche da Servizio clienti Dolce Gabbana. Questa volta ho effettuato l'acquisto online, quindi la transazione è molto ben tracciabile. Non importa. Il risultato è lo stesso. Oh sì, questa volta ho ricevuto e-mail automatiche giornaliere: “Grazie per aver contattato il servizio clienti del negozio online Dolce&Gabbana. Siamo molto dispiaciuti per l'inconveniente che ciò potrebbe causare. Apprezziamo le vostre comprensioni in questa materia. Non esitare a contattare il nostro team di assistenza clienti per ulteriori informazioni.” 1 MESE!!!! Questo è davvero un servizio di lusso!!!! Che cosa manca? La musica e "La tua chiamata è molto importante per noi, per favore ascolta 40 minuti di flauto solo"!

Ovviamente ho riparato le mie scarpe da ginnastica dal mio calzolaio locale, ma il servizio clienti di Dolce Gabbana continua a scrivermi le stesse e-mail automatiche ogni giorno. Triste... molto triste. INSODDISFAZIONE! Anche se il design mi piace e il mio guardaroba è pieno di pezzi di Dolce Gabbana, mi sento mancato di rispetto, trattato male da un marchio di lusso dove ho speso un po' di fortuna. E non ho voglia di indossare un marchio che mi manca così tanto di rispetto. Beh... a quanto pare questo è il significato di IL LUSSO DI DOLCE GABBANA oggi – guarda ma non comprare! Ma lasciamoli lì, al loro posto. Dolce Gabbana oggi sta ricevendo così tanta cattiva pubblicità che raramente è conosciuta sul mercato del lusso, le vendite sono diminuite drasticamente, non importa quanto duramente il nuovo CEO stia cercando di raggiungere Hollywood e tutti i rapper lì. Meritato, devo dire!

Scioccante non è vero? Ma il meglio deve ancora venire nel prossimo capitolo “grosso” sulla volgarità.

Marchi di lusso – VULGARITÀ

Torna di nuovo al dizionario. Perché abbiamo bisogno di questo per capire perché i marchi di lusso scelgono i modi più volgari per presentare i loro prodotti e le persone più volgari per rappresentarli.

Marchi di lusso - Volgarità e qualità da RUNWAY MAGAZINE
Marchi di lusso – Volgarità e qualità da RUNWAY MAGAZINE

Definizione di VULGARITÀ:

La volgarità è la qualità di essere comune, grossolano o non raffinato. Questo giudizio può riferirsi al linguaggio, all'arte visiva, alla classe sociale o agli scalatori sociali. E un altro: Volgarità è la qualità di essere rozzi e privi di raffinatezza. Un altro da Cambridge: La volgarità è la qualità di non essere appropriati, semplici o belli, o non nello stile preferito dalle persone ricche o istruite. La volgarità è la qualità dell'essere scortesi e suscettibili di turbare o far arrabbiare le persone, specialmente riferendosi al sesso o al corpo, o qualcosa come una frase che è maleducata in questo modo.

Lascia che ti lasci anche questa citazione. Non posso essere più d'accordo:

“Il lusso non è l'opposto della povertà, ma l'opposto della volgarità.”

Coco Chanel

Vorrei iniziare questo capitolo molto "grosso" attirando la tua attenzione su Instagram. Hai notato che si tratta di una sorta di "lattina di vermi"? Ho l'impressione che gli utenti quotidiani abbiano perso la comprensione che esiste un mondo al di fuori di Instagram. E lì puoi effettivamente vedere tutto e conoscere le ultime notizie.

Ho notato che molti brand di lusso non usano più altri social media reti o semplicemente controllando Google e vedere cosa sta succedendo: tutto è su Instagram. Cercano i nuovi designer, nuovi influencer o cantanti – su Instagram. Controllano ciò che gli altri dicono di loro solo su Instagram. considerano media o influencer basati solo sul numero di follower, poiché tutto è REALE. Ma niente lo è davvero.

Non è un segreto che quasi tutti i marchi di lusso, tutti cosiddetti "influencer", acquistano follower falsi da terze parti per far sapere agli altri utenti di Instagram, e apparentemente a se stessi, che sono popolari e famosi. Il numero di follower è tutto! Questo dovrebbe essere considerato come un denaro virtuale dopo tutto... sto scherzando... Il giornalista Nick Bilton ha condotto un esperimento favoloso e ha filmato un documentario “Falso famoso”. Quel documentario dovrebbe essere una sorta di libro di testo per i marchi di lusso, poiché molti non sono ancora consapevoli di ciò che sta realmente accadendo.

E di conseguenza i marchi di lusso oggi sono ancora alla ricerca di influencer, cantanti e qualsiasi altra persona "popolare" di Instagram con un numero enorme di follower su Instagram per proporre loro i loro prodotti da promuovere. E la loro scelta va principalmente ai cantanti rap. Alcuni di loro hanno un numero enorme come 153 milioni di follower, con 9000 numeri di Mi piace su ogni post. Numero stranamente piccolo, a proposito...

Schiaparelli Haute Couture Autunno-Inverno 2020-2021 Parigi di RUNWAY MAGAZINE
Schiaparelli Haute Couture Autunno-Inverno 2020-2021 Parigi di RUNWAY MAGAZINE
Schiaparelli Autunno Inverno 2021-2022 di RUNWAY MAGAZINE
Schiaparelli Autunno Inverno 2021-2022 di RUNWAY MAGAZINE

Vorrei fare un po' di parentesi. Non ho nulla contro le culture musicali rap o hip-hop, né contro le persone che rappresentano queste culture, né contro i cantanti oi musicisti. Non è il mio genere, ma ovviamente sono tollerante. Alcuni dei brani musicali mi piacciono e apprezzo, altri no. Capisco che ci sono persone che amano questi artisti e spettacoli. Non sono uno di loro, ma capisco e apprezzo se ascolto davvero una poesia o una musica. Questo articolo non è contro di loro, niente a che fare con il razzismo, niente contro i colori verdi o rosa, o qualcosa al di fuori dell'argomento: marchi di lusso e volgarità.

Due cose di cui sono certo che non costruirei mai main RUNWAY MAGAZINE comunicazione e promozione su quel target pubblico, e non conterei mai che i follower di un cantante rap comprino i miei prodotti semplicemente perché sono fuori dal loro interesse, non corrispondono a loro, e non possono permetterseli Dopotutto. Possono comprare una birra e sono interessati a dov'è qualcosa di grosso... probabilmente è tutto qui.

Ma va così lontano dal lusso e da tutto il resto ad esso correlato. Perché i marchi di lusso non si propongono a cantanti o musicisti di musica classica per promuovere i loro prodotti, tra l'altro? Posso assicurarti che l'uomo o la donna che ascoltano oggi una musica classica sono sicuramente in grado di acquistare auto o indumenti molto costosi. Forse i follower su Instagram di un baritono o di un soprano sono numerati, ma un brand di lusso può essere sicuro che ognuno di essi è sicuramente il suo target. E sono milioni... non sempre su Instagram ovviamente.

Sembra che i marchi di lusso di oggi si siano persi. Sono molto attratti dal numero dei fake followers su instagram dei cosiddetti “influencer” e rap singer, anche questi numeri non portano vendite, anzi in effetti registrano perdite massicce della loro seconda o terza generazione di clienti, e calano numero delle vendite.

"Hai una birra e il pulcino arrosto, a proposito? No? Che tipo di marchio di lusso sei?"

Molti marchi di lusso non comprendono le esigenze e le capacità finanziarie del target che scelgono oggi con i cantanti rap. Queste richieste non sono legate al lusso. E le persone che seguono influencer e cantanti rap semplicemente non hanno interesse e capacità per acquistare i loro prodotti. Vuoi davvero che ti descriva chi segue gli influencer? Uomini arrapati che non sono su Instagram per comprare qualcosa per la moglie. Chi segue i cantanti rap? Anche uomini arrapati, che chiedono qualcosa di "grosso" a m.... Su.

“Mi piacciono grandi,

Mi piacciono grossi

mi piacciono grandi,

mi piacciono paffute

mi piacciono rotonde,

con qualcosa

A loro piace il mio suono,

pensano che io sia funky…”

Testo Big And Chunky di will.i.am – musica Hans Zimmer – film “Madagascar 2: Fuga dall'Africa”

E mi piace will.i.am, tra l'altro. È molto intelligente e ha un grande senso dell'umorismo e non si prende sul serio.

Capisco che quando un cantante rap viene da un marchio di lusso e ordina un costume personalizzato, questo è un cliente, e questa è una cosa. Ma non capisco quando un marchio di lusso così disperato da offrire a una cantante rap i suoi capi, così disperato da pubblicizzare con lei al loro pubblico devoto i capi è totalmente un altro.

Schiaparelli di Daniel Roseberry per Violet Chachki e Alliex - performance A LOT MORE ME
Schiaparelli di Daniel Roseberry per Violet Chachki e Alliex – performance A LOT MORE ME
Schiaparelli Haute Couture Primavera Estate 2021 di RUNWAY MAGAZINE
Schiaparelli Haute Couture Primavera Estate 2021 di RUNWAY MAGAZINE

Il primo della mia "lista degli orrori" è Schiaparelli, il marchio di lusso parigino di Haute Couture, a lungo dimenticato, riformato e ricostruito, che ha finalmente trovato nel 2019 un nuovo direttore artistico, un texano Daniel Roseberry, che ha dato nuovo respiro al brand. Daniel Roseberry ci è voluto circa un anno per entrare negli archivi, studiare i modelli e entrare nel patrimonio spirituale e creativo del marchio, noto per le sue radici surreali dall'inizio del XX secolo.

Entro la fine del 2020 Daniel Roseberry ha ottenuto il suo primo successo creando i capi per Michelle Obama e Kim Kardashian. Il più grande trionfo è stato un abito personalizzato per Lady Gaga durante la sua esibizione al Inaugurazione del presidente Joe Biden. Ma subito dopo qualcosa è andato fuori dai binari… a partire dai costumi per artisti sadomasochisti, cantanti rap… e negli ultimi 6 mesi brand di lusso Schiaparelli si è trovata sui palchi dove probabilmente non dovrebbe essere... alcuni critici l'hanno predetto. Ma Schiaparelli non importa! C'è una grande richiesta di travestiti, sadomasochisti e artisti rap negli Stati Uniti che hanno interesse e capacità di acquistare.

Dal surrealismo al sadomasochismo, davvero molto grosso: questo è il modo in cui il marchio parigino di lusso Schiaparelli sceglie di andare. E non c'è niente a che vedere con il “fuso orario”, o il “moderno”, o la “moda di oggi”, quella è una scelta. E probabilmente nuovo concorso per il brand newyorkese “Le bionde”, che sono davvero specializzati in questo tipo di costumi di scena.

Schiaparelli di Daniel Roseberry per Lizzo e Cardib - performance RUMORS
Schiaparelli di Daniel Roseberry per Lizzo e Cardib – performance RUMORS

Chanel, Louis Vuitton, Fendi, Dolce & Gabbana propongono i loro capi anche ai cantanti rap, ma non li pubblicizzano attivamente sui loro account Instagram, cercando di essere un po' più discreti. Pubblicano storie per 24 ore o pubblicano post per un paio di giorni e poi li rimuovono.

Chanel, Louis Vuitton, Dolce Gabbana per Nicki Minaj e WHOLE LOTTA MONEY
Chanel, Louis Vuitton, Dolce Gabbana per Nicki Minaj e WHOLE LOTTA MONEY
Louis Vuitton e Fendi per Nicki Minaj e WHOLE LOTTA MONEY
Louis Vuitton e Fendi per Nicki Minaj e WHOLE LOTTA MONEY

Dolce & Gabbana uno di questi marchi che pubblicizza attivamente le proprie azioni di promozione da parte di cantanti rap. Annunciano attivamente il loro orgoglio...

Dolce Gabbana per DJ Khaled, Lil Baby, Tim Baland, Saweetie, Thee Stallion
Dolce Gabbana per DJ Khaled, Lil Baby, Tim Baland, Saweetie, Thee Stallion

E per “scomporre” questo capitolo sulla volgarità e sui marchi di lusso vorrei farti 2 domande: quante persone pensi che vogliano essere associate a questo? E quante persone sarebbero in grado di acquistare questi oggetti molto costosi (cosa resta del significato di "lusso")? Nemmeno un milione, che è meno dell'1% dei follower che questi cantanti rap hanno su instagram. Brillante e molto intraprendente.

Louis Vuitton per Thee Stallion
Louis Vuitton per Thee Stallion

Allora cosa resta del significato di lusso nel mercato della moda? Bene, solo prezzi costosi, loghi sbuffati e gonfiati e nient'altro. IL LUSSO È DIVENTATO OPPOSTO A SE STESSO!

Qualcosa a cui pensare….



Inserito da New York, USA.